Visita il sito storico della Festa del Lardo

Valle d'Aosta Lardo di Arnad DOP
Al pari degli altri salumi, il lardo trova la giusta collocazione sulle tavole in qualità di affettato: il suo sapore dolce fa sì che esso possa essere gustato come antipasto, abbinato a pane nero e miele.
La sua anima eclettica fa sì che esso possa anche essere utilizzato come condimento nella preparazione di piatti a base di polenta e selvaggina.
VALLE D’AOSTA LARD D'ARNAD - L'UNICO LARDO DOP

L'UNICO LARDO DOP D'EUROPA

Il Lardo di Arnad dop  è un gustoso e profumato salume sottoposto a stagionatura con sale, spezie e aromi di montagna che ne fanno un prodotto tanto unico quanto irripetibile.

Prodotto di eccelenza del territorio di Arnad in Valle d'Aosta, è dal 1996 l'unico lardo d'europa certificato dop e oggi come allora, per far sì che il risultato sia un prodotto di elevata qualità, il processo produttivo prevede che:
  • I suini utilizzati, di peso non inferiore ai 160 kg e di età non inferiore ai 9 mesi, devono essere allevati, oltre che in Valle d'Aosta, in Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia e Veneto;
  • l'alimentazione dei maiali deve provenire da fonti naturali e deve escludere mangimi integrati;
  • il lardo è ricavato dal dorso del maiale che, ripulito dal grasso eccedente, giunge negli stabilimenti di produzione per essere adeguatamente lavorato. Entro 48 ore dalla macellazione, il dorso del maiale tagliato in pezzi di forma rettangolare viene collocato in appositi recipienti di legno (rigorosamente realizzati con legname autoctono di rovere, castagno o larice) chiamati Doils. Qui, disposto a strati, esso viene ricoperto di sale, rosmarino, aglio, salvia, alloro e talvolta spezie non macinate . Infine, viene ricoperto da un composto di acqua e sale cristallizzato necessario a saturare tutto il contenuto . Questo metodo di conservazione ha origini ancestrali, risalenti alla fine 1700 (esemplari di doils furono ritrovati nelle antiche cucine del castello di Arnad);
  • il tempo per la stagionatura di questo prodotto prevede  un minimo di 3, ma può arrivare anche a 12 -15 mesi . Raggiunta la giusta maturazione, il lardo viene confezionato sottovuoto oppure in recipienti in vetro e . Il gusto finale dovrà risultare delicato, ma ben profumato dalle spezie impiega

Il valore del marchio dop e le differenze con l'igp

La differenza fra prodotti DOP  e prodotti IGP sta nel fatto che, per i prodotti DOP, tutto ciò che concerne l’elaborazione e la commercializzazione del prodotto ha origine nel territorio dichiarato; mentre per il prodotto IGP, il territorio dichiarato conferisce al prodotto, attraverso alcune fasi o componenti della sua elaborazione, ma non tutti i fattori che concorrono all’ottenimento del prodotto provengono dal territorio dichiarato.

Scarica il PDF del disciplinare


La produzione

Le prime testimonianze della lavorazione di questo prodotto, sono rintracciabili in documenti che risalgono al 1570.

Il lardo è un gustoso e profumato salume sottoposto a stagionatura con sale, spezie e aromi di montagna che ne fanno un prodotto tanto unico quanto irripetibile.

Oggi risultato della commistione di saggezza popolare e contemporanee tecniche di elaborazione, la produzione del Valle d’Aosta Lard d’Arnad DOP  ha determinato una svolta nel tessuto economico locale: nel tempo, infatti, sono nati degli stabilimenti di produzione che ne hanno preservato i contorni e le caratteristiche Al pari degli altri salumi, il lardo trova la giusta collocazione sulle tavole in qualità di affettato: il suo sapore dolce fa sì che esso possa essere gustato come antipasto, abbinato a pane nero e miele.

La sua anima eclettica fa sì che esso possa anche essere utilizzato come condimento nella preparazione di piatti a base di polenta e selvaggina.




Il territorio

Situato nel fondo valle, in una zona in cui si forma una piccola pianura, il paese di Arnad  è ancora oggi un borgo in cui la tradizione agricola e l’antico savoir faire la fanno da padroni. In questo piccolo paese di montagna, i segreti degli antichi mestieri si tramandano di generazione in generazione: le conoscenze degli avi vengono preservate e valorizzate per dare la giusta continuità al patrimonio del passato.
A soli 10 km da Pont-Saint-Martin  e a 4 dal Forte di Bard, Arnad è tra i primi paesi della Valle d'Aosta che si incontrano arrivando dal Piemonte ed è, inoltre, un luogo ricco di storia e cultura.

Tra le opere più significative  la chiesa parrocchiale dell’anno 1000, meglio nota come La chiesa di San Martino.
Oltre alla chiesa, si ricorda il Ponte di Echallod esemplare testimonianza di architettura settecentesca, è un’opera in muratura di pietrame e malta a tre arcate con gli archi laterali di dimensioni più ridotte (raggio medio 5-6 metri circa) rispetto a quello centrale (raggio medio 12 metri circa).

Non meno importante è Il Castello Vallaise, antica e sontuosa residenza abitativa dell’omonima famiglia che la costruì nel 1600. Questa dimora ha subito numerose modificazioni strutturali e decorative nel tempo. Diversi ampliamenti e cambiamenti nella destinazione d'uso, ci restituiscono l’attuale volto del Castello.,

Infine Non lontano dall'abitato di Arnad, immerso fra i boschi di castagno, svetta un’opera di origini trecentesche, interamente ricostruita nel 1687: il Santuario di Machaby.

La festa

La valorizzazione del prodotto è stata affidata, oltre che alle istituzioni regionali, ad un Comitato - oggi noto come Associazione Lo Doil - che da 40 anni lavora per rivalutare l’importanza del Lardo non solo in Valle d’Aosta, ma anche fuori dai confini regionali.Ogni anno, nell’ultima settimana di agosto, il paese si apre a turisti e residenti per rendere omaggio al re delle tavole valdostane. Diversi sono i piatti preparati a base di lardo a testimonianza della versatilità di questo succulento alimento.  
Il riconoscimento della DOP ha assunto un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’identità del prodotto tanto che oggi anche la festa nota a tutti con il nome di “Festa del Lardo” ha cambiato la sua denominazione in “Festa del Valle d’Aosta Lard d’Arnad DOP”.
L’amore per il paese, per la comunità di appartenenza, ha permesso agli abitanti di Arnad di costruire negli anni un’organizzazione ben strutturata e unicamente fondata sul valore del volontariato.

Visita il sito della Festa del lardo di Arnad

i video


Area stampa

Nella sezione dell'area stampa potrete trovare tutto il materiale sul Valle d'Aosta Lard d'Arnad DOP. Per ottenere un accesso riservato scrivere a lardarnadop@gmail.com

© Copyright 2015-2020
Tutti i diritti riservati

Ogni diritto sui contenuti del sito è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, i video, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta.

Top